Blog

Colibrì

Visto Il colibrì della Archibugi: confesso che non mi ha affatto convinto. Non ho letto il libro di Veronesi e dubito che a questo punto lo leggerò, ma il film non convince per i personaggi troppo forzati e assai poco credibili, per una sequenza di dolori e sciagure anch’essa poco credibile, incapace di coinvolgere lo spettatore peraltro continuamente confuso da un eccesso di andirivieni temporali nella vita del protagonista e degli altri personaggi. Insomma non è un brutto film, gli attori, in particolare alcuni a partire da Favino, sono abbastanza bravi nell’interpretare i personaggi (a parte Moretti sempre uguale a se stesso), ma è un tipico film italiano di quelli che personalmente non amo. Non mi sento di consigliarne la visione a chi non lo ha ancora visto.
<< Indietro

Ultimi post

La stranezza

Visto “La stranezza” di Roberto Andò: film assolutamente delizioso, molto curato in tutti i dettagli, con un’ambientazione perfetta, una meravigliosa...

Colibrì

Visto Il colibrì della Archibugi: confesso che non mi ha affatto convinto. Non ho letto il libro di Veronesi e dubito che a questo punto lo leggerò, ma il...

A tavola con la cultura

“Con la cultura non si mangia”. Si è parecchio abusato di quest’espressione (che un po’ riecheggia l’oraziano Carmina non dant panem), attribuita...

Viaggio a Siponto

Per un giorno, sabato 8 ottobre, l’area archeologica di Siponto si è riempita di vita. La ricostruzione di una serie di attività tipiche di una città...