Blog

Contro le mafie. E contro la violenza diffusa

Importante che ci sia una reazione di popolo il 10. Bene ha fatto Libera a prendere l'iniziativa e grazie ancora una volta a don Ciotti per l'ennesima volta qui a Foggia. Spero ci siano l'Università, le Scuole, le Associazioni, le organizzazioni politiche, sindacali, professionali. Ma soprattutto o cittadini.
Emerga però forte una volontà diffusa di contrasto a ogni forma di violenza e di illegalità. A cominciare dal decoro urbano, dalla cura degli spazi pubblici, dalla pulizia, dal rispetto dei divieti di parcheggio (si pensi al centro storico invaso dalle automobili in gran parte in spazi vietati), dal rispetto dei percorsi pedonali e ciclabili, dalle rampe per i disabili, dal non gettare per strada cartacce o bottiglie o lattine (o gli escrementi di animali) e rimproverare chi lo fa, dal non guardare dall'altra parte quando si assiste ad azioni che danneggiano gli spazi comuni, insomma dal rispetto di tutte quelle regole che rendono civile una città e una comunità. Noi cittadini non possiamo singolarmente contrastare le mafie (ovviamente possiamo e dobbiamo denunciare se dovessimo conoscere dei fatti) ma possiamo creare un clima di legalità diffusa. Possiamo e dobbiamo sconfiggere l'indifferenza e la rassegnazione. Servono però controlli, multe, vigili nelle strade, serve sentire che la città sia governata, controllata, rispettata. Basta con la retorica della legalità, si facciano fatti. Da parte di tutti. A partire da chi governa e chi ha responsabilità di ogni tipo. A partire dai semplici cittadini.

<< Indietro

Ultimi post

Viaggio nell’Italia virtuosa. La città romana di Suasa

Nella quarta tappa del viaggio nell’Italia virtuosa, Giuliano Volpe ci accompagna nel Parco Archeologico Regionale della città romana di Suasa: un...

Presentazione del Progetto di valorizzazione della Fortezza di Lucera

Recentemente è stato consegnato al Comune di Lucera il ‘Progetto di Valorizzazione della Fortezza Sveva-Angioina di Lucera’ elaborato a cura...

“Ripartire dalla cultura significa parlare del futuro del nostro Paese”

Le nostre interviste al tempo del coronavirus Giuliano Volpe è da febbraio 2020 Consigliere del Ministro Dario Franceschini...

Archeologia pubblica a Unibo

Mercoledì 13 maggio alle ore 17:00 discuterò con il caro amico e collega Andrea Augenti i contenuti del mio nuovo libro 'Archeologia pubblica....