Blog

De Giovanni, Ricciardi e Napoli

Letture estive (anche nei momenti difficili, anzi ancor di più nei momenti difficili, non si smette di leggere, di tutto, anche libri leggeri!). Confesso che non avevo mai letto prima uno dei tanti romanzi di De Giovanni aventi come protagonista il commissario Ricciardi. Per cui per me questa è una scoperta e anche una sorpresa. Il personaggio è veramente molto ben costruito: aristocratico, bello, triste, riservato, timido, intelligente. Così come lo sono gli altri personaggi, a partire dal fedele brigadiere Maione, e anche il contesto storico-politico (l’Italia del fascismo degli anni Trenta, con tanto di spie, ufficiali tedeschi e polizia), sociale e urbano in cui si svolgono i fatti, ambientati a Napoli (molto amata dall’autore e coprotagonista del racconto), nei giorni finali dell’anno. Interessante l’incrocio di vicende, quelle investigative (la principale relativa ad un omicidio avvenuto in teatro nel pieno di una sceneggiata, che prevede l’uccisione della moglie fedifraga, trasformata da finzione a morte reale; la secondaria relativa al pestaggio a morte di una prostituta), quelle amorose dello stesso Ricciardi, e anche i diversi piani narrativi, che in un primo momento possono creare qualche smarrimento nel lettore ma che infine si ricongiungono in maniera molto efficace.
Un libro che mi è piaciuto leggere, per il ritmo, per la qualità della scrittura, per la felice costruzione dei personaggi, per i dialoghi. Il commissario Ricciardi è un personaggio certamente destinato a durare, tra i classici Sherlock Holmes o Maigret, come Montalbano o Petra Delicado.

<< Indietro

Ultimi post

Custodi, un bando non basta

Nelle stesse ore in cui Matteo Salvini provocava la crisi del governo Conte, sulla Gazzetta Ufficiale veniva pubblicata la sconclusionata riforma del Mibac...

Alcuni giorni in Val di Cornia

In maniera del tutto imprevista, ho avuto l'opportunità di trascorrere alcuni giorni in un territorio molto bello, ricco di cultura, con un paesaggio...

Rinnovo dei direttori

Rinnovo dei direttori dei Parchi e Musei autonomi. Prima Massimo Osanna a Pompei, poi Gabriel Zuchtriegel a Paestum e Paolo Giulierini al MANN, ora Carmelo G....

Di nuovo le fiamme a Faragola

Ho saputo da poco che c’è stato un nuovo incendio a Faragola. Pare si tratti di sterpaglie, stoppie. Non ci sono stati altri danni alle strutture...