Blog

Gli archeologi universitari creano una casa comune

Sabato 23 marzo, in un'assemblea costituente svolta presso la Sala conferenze del Museo Nazionale Romano, Palazzo Massimo, a Roma, è stata istituita la Federazione delle Consulte di Archeologia (FCdA), alla quale hanno aderito le Consulte universitarie di Preistoria e Protostoria (presidente Andrea Cardarelli), di Archeologia del mondo classico (presidente Maura Medri) e delle Archeologie post-classiche (presidente Giuliano Volpe). La federazione rappresenta l'esito di un lungo percorso svolto dalle Consulte universitarie, cui afferiscono i docenti delle diverse discipline archeologiche attivi nelle Università italiane.

È stato approvato lo Statuto della Federazione ed è stata costituita la Giunta, composta da tre componenti per ciascuna delle Consulte che hanno dato vita alla Federazione: Andrea Cardarelli, Gianmaria Di Nocera e Giulia Recchia (per la Consulta di Preistoria e Protostoria), Jacopo Bonetto, Maura Medri e Grazia Semeraro (per la Consulta di Archeologia del mondo classico), Fabio Pinna, Francesca Romana Stasolla e Giuliano Volpe (per la Consulta delle Archeologie post-classiche). L'elezione del Presidente sarà effettuata a breve con una votazione online per consentire la partecipazione al voto a tutti i docenti, anche a quanti non hanno potuto essere presenti in occasione dell'assemblea costituente, nel corso della quale è stata formalizzata la candidatura di Giuliano Volpe. Successivamente la Giunta procederà anche alla designazione del vicepresidente, del segretario, del tesoriere e dei Collegi dei Garanti e dei Revisori dei Conti.

La Federazione intende rappresentare, in maniera unitaria, le diverse anime delle archeologie universitarie, sviluppare la riflessione e elaborare proposte relative sia alla formazione, alla ricerca e alla terza missione universitaria in campo archeologico sia, più in generale, al ruolo dell'archeologia nella società contemporanea, offrire un contributo di idee e di iniziative per sviluppare la conoscenza, la tutela e la valorizzazione del patrimonio archeologico nel nostro Paese, consolidare il rapporto di collaborazione con le altre rappresentanze del mondo archeologico italiano operanti nel MiBAC, negli Enti locali e nelle professioni

Pubblicato in https://www.huffingtonpost.it/giuliano-volpe/gli-archeologi-universitari-creano-una-casa-comune_a_23699332/?fbclid=IwAR3k31UDZVGzdsHRHwzKuC4OwLKKNaxjz6n7eKOhSA3nCnCRT0TWavTQGPQ
<< Indietro

Ultimi post

Il secondo capitolo del commissario mongolo Yeruldelgger

Letto il secondo volume della trilogia di Yeruldelgger, il poliziotto mongolo dal nome impronunciabile della penna di Ian Manook (pseudonimo di Patrick...

Parasite-paradise

Ho visto il film Parasite, di recente vincitore a Cannes. Un film molto originale, per certi versi spiazzante, divertente e paradossale ma anche drammatico e...

Archeologia, riportiamo a casa il tesoro di Lucera: il crowdfunding per restituire alla comunità tre antiche teste

Tra il 1934 e il 1935, Renato Bartoccini, allora soprintendente alle Antichità della Puglia, condusse scavi nell'area della villa comunale di Lucera,...

«Per Palazzo d’Avalos il ministero pensa a un intervento concreto»

Parla l’archeologo Giuliano Volpe, ex presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali fino allo scorso anno di Federico...