Blog

I segreti del quaderno rosso

Mi piace leggere romanzi gialli, thriller. È bello scoprire nuovi autori. Non conoscevo Michel Bussi, che è l’autore di gialli più letti in Francia. Mi è stato consigliato da una amica che conosce bene i miei gusti, così ho preso a caso uno dei suoi libri, che mi è molto piaciuto. Pur usando una struttura narrativa alquanto complessa, inizialmente un po’ ostica e dispersiva, Bussi è narratore di primo livello, capace di descrivere molto bene persone e situazioni. Un romanzo per nulla banale, che affronta uno dei temi più drammatici dell’attualità (le migrazioni, le morti nel deserto e in mare, le speculazioni da parte di gente senza scrupoli, il ruolo, a volte ambiguo, delle organizzazioni non governative, le violenze, gli stupri, i problemi dell’inclusione, le assurdità della burocrazia e molto altro ancora) con durezza e delicatezza, dando un ritmo incalzante al racconto, che nel giro di pochi giorni insieme a due omicidi presenta, con vari flash back, vari momenti della vita della protagonista, Leyli Maal, donna maliana molto bella, e dei suoi tre figli, che desidera per sé e per loro un vita migliore in Francia. Credo che leggerò anche gli altri romanzi di Bussi. E/O si conferma casa editrice di qualità, capace di proporre autori e opere molto validi.
<< Indietro

Ultimi post

Vieste, non solo mare negli insediamenti dell’antica Uria. Un tuffo nella storia

Vieste è la capitale pugliese del turismo. Negli scorsi anni ha raggiunto il record di due milioni di presenze. Quest’anno è ancora...

L’italia intera si mobilita a favore della salvaguardia del patrimonio culturale Sicilia. “Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini”

 “Incredibile è stata la mobilitazione nazionale a favore della Sicilia e della salvaguardia del suo patrimonio”, questa la...

Viaggio nell’Italia virtuosa. Il primo miglio della via Appia

La via Appia - la strada che collegava Roma con Brindisi - è forse la più nota delle vie consolari romane. Da qualche anno è...

Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

Un appello di docenti, storici dell'arte, scrittori, intellettuali e professionisti per chiedere all'Ars di "ritirare immediatamente" il disegno di legge di...