Blog

L'arte della difesa personale

Visto un film ‘strano’, elementare nelle valutazioni e nei dialoghi, a volte imbarazzanti nella loro banale durezza, duro e violento: L’arte della difesa personale di Riley Stearn. Protagonista Jesse Eisenberg nel ruolo di uno sfigato, debole e imbranato, vittima di umiliazioni e poi di una vera e propria violenza di gruppo. Scopre il karate in una scuola diretta da un fanatico maniaco della violenza fine a se stessa. Il mito della difesa proprio della società americana, armi o arti marziali usate cone armi importa poco. Momenti anche divertenti alternati a violenza estrema. Strepitoso il momento in cui si arriva alla sfida finale tra l’allievo e il maestro che ricorda il duello tra Indiana Jones e un guerriero orientale armato di sciabola e eliminato dell’archeologo con un semplice colpo di pistola. Insomma una dark comedy che dà un pugno nello stomaco della società americana. Un film sulla debolezza e sul machismo maschilista. Strano e interessante, a mio parere da vedere.
<< Indietro

Ultimi post

Gucci a Castel del Monte

Sta suscitando scalpore (e, come sempre, anche polemiche) la scelta di Gucci di presentare la sua nuova collezione il prossimo 16 maggio nello spettacolare...

Schegge di paura

Bello vedere film non recenti sulle varie piattaforme anche ora che siamo quasi fuori (ma sarà vero?) dalla pandemia, o almeno dal lockdown. Visto su Amazon...

Anatomia di uno scandalo"

Vista su Netflix la miniserie americana "Anatomia di uno scandalo" (Very British Scandal), che pare stia avendo un gran successo. Basata sull'omonimo romanzo...

Finale a sorpresa

Visto 'Finale a sorpresa', film delizioso e intelligente, con tre attori bravissimi, una (Penelope Cruz) nella parte di una registra d'avanguardia, stravagante,...