Blog

La gestione dal basso del patrimonio culturale a Napoli

Il giorno 18 dicembre 2018 alle ore 10.00 si terrà a Napoli, presso la Fondazione Ezio de Felice, la presentazione del censimento degli innovatori sociali per il patrimonio culturale.

Il progetto “NapoliAttiva” nasce con l’intento di realizzare una mappatura e un analisi degli innovatori culturali che hanno nel tempo riqualificato e riportato in vita tesori del patrimonio culturale, come siti archeologici, edifici storici e chiese che avversavano in stato d’ abbandono. L’indagine effettuata attraverso interviste e sopralluoghi ha avuto ad oggetto 40 realtà. 
Il lavoro è stato supervisionato dal Prof. Stefano Consiglio, docente di organizzazione aziendale, e dal Prof. Francesco Bifulco, docente di economia e gestione delle imprese, che insegnano presso l’Università Federico II di Napoli. Hanno collaborato alla realizzazione dell'indagine gli studenti del corso di laurea magistrale Management del patrimonio culturale.

Parteciperanno all’evento il Dott. Marco d’Isanto, dottore commercialista ed esperto di impresa ed istituzioni culturali; Padre Antonio Loffredo, parroco della basilica di S. Maria della Sanità; Agostino Riitano, project manager supervisor Area cultura Matera 2019; Carlo Borgomeo, presidente Fondazione con il Sud; Giuliano Volpe, prof. Ordinario di archeologia, Ilaria Vitellio, urban planner.

<< Indietro

Ultimi post

Vieste, non solo mare negli insediamenti dell’antica Uria. Un tuffo nella storia

Vieste è la capitale pugliese del turismo. Negli scorsi anni ha raggiunto il record di due milioni di presenze. Quest’anno è ancora...

L’italia intera si mobilita a favore della salvaguardia del patrimonio culturale Sicilia. “Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini”

 “Incredibile è stata la mobilitazione nazionale a favore della Sicilia e della salvaguardia del suo patrimonio”, questa la...

Viaggio nell’Italia virtuosa. Il primo miglio della via Appia

La via Appia - la strada che collegava Roma con Brindisi - è forse la più nota delle vie consolari romane. Da qualche anno è...

Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

Un appello di docenti, storici dell'arte, scrittori, intellettuali e professionisti per chiedere all'Ars di "ritirare immediatamente" il disegno di legge di...