Blog

Lontano lontano

Visto un film molto carino, tenero, delicato eppure capace di suscitare emozioni e riflessioni: "Lontano lontano" di Gianni Di Gregorio, di cui - lo ammetto - non conosco (ancora) gli altri film, che mi riprometto di vedere prestissimo. E' la storia di tre anziani, due pensionati (uno con la sociale, l'altro, ex professore di latino e greco, al quale della sua pensione, tra affitto, cibo, qualche libro e il bar che frequenta quotidianamente, resta ben poco) e uno non ancora pensionato che si barcamena con lavoretti di restauro, romani fino al midollo, che progettano di espatriare con l'illusione di poter vivere meglio con le proprie misere rendite in luoghi dal costo della vita assai più basso. Dopo consultazioni varie la scelta si dirige verso le Isole Azzorre, ma dopo aver raccolto un gruzzolo (il "fondo cassa") con qualche lavoretto e la vendita di libri pregiati e oggetti di antiquariato o con il gratta e vinci, si accorgono di n capaci di rinunciare ai loro luoghi, alle proprie abitudini, ai loro pur minimi affetti e relazioni. Il film è alquanto lento, anche un po' piatto, come può essere lenta e piatta la vita di anziani soli, intrististi e anche arrabbiati di doversi barcamenare con pochi spiccioli e vari debiti, ma felici di incontrare un amico o di bere un bicchiere di vino o una birra al bar o in trattoria. Bravissimi gli attori, lo stesso regista Di Gregorio, Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Roberto Herlitzka: tutti anziani! Finalmente un film senza protagonisti solo giovani e fighi e belle donne. Commovente la conclusione nella quale i tre aiutano Abu giovane maliano che vuole raggiungere il fratello in Canada, che più di loro ha veramente bisogno di andare lontano lontano.
<< Indietro

Ultimi post

Cultura e turismo nella bozza del “Recovery Plan” del Governo

Qualche settimana fa avevamo sostenuto con forza l’esigenza di un Cultural Recovery Plan, cioè un piano capace di porre la cultura quale...

La Società Parchi Val di Cornia, un modello che deve continuare a essere tale

Seguo con grande preoccupazione la vicenda della Società Parchi Val di Cornia, che spero vivamente possa trovare una soluzione...

Grazie prof. Martin

Un'altra pessima notizia ciè appena giunta; Una grave perdita per il mondo della ricerca storica e della cultura: è scomparso Jean-Marie Martin....

Finalmente un punto di incontro tra cultura e università

La fine del difficilissimo 2020 ha visto la nascita di uno strumento, atteso da anni, che potrebbe consentire un felice incontro tra due...