Blog

Peter Hudson


Ho appena avuto la triste notizia della scomparsa di Peter Hudson, un bravissimo archeologo che già negli anni '80 aveva condotto importanti ricerche in Italia settentrionale, pioniere dell'archeologia urbana. Il suo 'Archeologia urbana e programmazione della ricerca. L'esempio di Pavia' del 1981 resta un caposaldo. Veronese di adozione, ha continuato per tanti anni a lavorare come archeologo professionista, ha formato intere generazioni di archeologi sul campo.
Ricordo con grande commozione di averlo conosciuto prima tramite i suoi scritti e poi personalmente quando da dottorando lo invitai a Bari nel 1985 per una conferenza sull'archeologia urbana. Mi fece una grande impressione.
Mi dispiace molto la sua scomparsa, che priva l'archeologia italiana, soprattutto l'archeologia postclassica, di una figura assai significativa.


<< Indietro

Ultimi post

La filosofia del 'go and stop'

Ormai siamo al NO a qualsiasi cosa. A Foggia si blocca la realizzazione di un parco archeologico urbano, a Napoli la realizzazione della copertura della...

Michele Balestrieri colpisce ancora

Roberto Costantini ha fatto nuovamente centro. Il suo sesto (e parrebbe ultimo) libro con protagonista Michele Balistreri è bello e avvincente come i...

Stephanie Mailer meno convincente di Harry Quebert

‘La scomparsa di Stephanie Mailer’ mi è piaciuto ma meno del suo precedente, sorprendente, ‘La verità sul caso Harry...

Per un'archeologia che non guardi (solo) al passato

È periodo di documenti e di appelli al ministro Bonisoli. Prima uno di ex dirigenti del MiBAC, tra cui Luigi Malnati e Adriano La...