Blog

Peter Hudson


Ho appena avuto la triste notizia della scomparsa di Peter Hudson, un bravissimo archeologo che già negli anni '80 aveva condotto importanti ricerche in Italia settentrionale, pioniere dell'archeologia urbana. Il suo 'Archeologia urbana e programmazione della ricerca. L'esempio di Pavia' del 1981 resta un caposaldo. Veronese di adozione, ha continuato per tanti anni a lavorare come archeologo professionista, ha formato intere generazioni di archeologi sul campo.
Ricordo con grande commozione di averlo conosciuto prima tramite i suoi scritti e poi personalmente quando da dottorando lo invitai a Bari nel 1985 per una conferenza sull'archeologia urbana. Mi fece una grande impressione.
Mi dispiace molto la sua scomparsa, che priva l'archeologia italiana, soprattutto l'archeologia postclassica, di una figura assai significativa.


<< Indietro

Ultimi post

L’idea che i parchi archeologici sono riconoscibili perché delimitati da una cinta muraria, non vale per il nostro Paese.

In Italia la piaga dell’incuria molto spesso sanguina, ma potrebbe facilmente rimarginarsi se tutti i cittadini realizzassero di abitare veri e propri...

Il commiato del commissario

Ho molto amato Camilleri, sia i romanzi di Montalbano sia (in particolare) i suoi romanzi storici. La concessione del telefono è, ad esempio, un...

Canosa, città museo nel segno di Sabino: il vescovo-santo che la fece grande

Canosa è una delle capitali dell’archeologia pugliese, e non solo. La sua storia è lunghissima e le tracce archeologiche del suo passato...

Gente del Sud

Ecco un libro che consiglio in maniera convintissima. Gente del Sud di Raffaello Mastrolonardo. Lo faccio da semplice lettore, senza alcuna pretesa da...