Blog

Pour la France

Altro bel film, intenso, tratto da una vicenda vera vissuta personalmente dal regista: Pour la France. Racconta la storia di Aïssa Saïdi, ufficiale di origine algerina che muore durante un rito di iniziato one Rico del peggior nonnismo nella scuola militare francese di Saint-Cyr. Ma è la storia anche di suo fratello maggiore Ismaele, ladruncolo molto legato al fratello, e di una famiglia algerina fuggita (ma senza il padre militare che vorrebbe restare in Algeria) durante la guerra per cercare una vita migliore in Francia. Attori bravissimi e ottima regia. Dopo la visione incontro con il regista e i protagonisti che hanno visto il film per la prima volta. Ho apprezzato la dignità con cui la vicenda e stata narrata, abbattendo certi cliché circa gli immigrati delle periferie, come ha sottolineato il regista. Da vedere.
<< Indietro

Ultimi post

La stranezza

Visto “La stranezza” di Roberto Andò: film assolutamente delizioso, molto curato in tutti i dettagli, con un’ambientazione perfetta, una meravigliosa...

Colibrì

Visto Il colibrì della Archibugi: confesso che non mi ha affatto convinto. Non ho letto il libro di Veronesi e dubito che a questo punto lo leggerò, ma il...

A tavola con la cultura

“Con la cultura non si mangia”. Si è parecchio abusato di quest’espressione (che un po’ riecheggia l’oraziano Carmina non dant panem), attribuita...

Viaggio a Siponto

Per un giorno, sabato 8 ottobre, l’area archeologica di Siponto si è riempita di vita. La ricostruzione di una serie di attività tipiche di una città...