Blog

Scarpe rosse

Non è stata una buona idea vedere un film lentissimo, con pochi dialoghi e pochissimo movimento alle 14:30! Si tratta di ZAPATOS ROJOS di Carlos Eichelmann Kaiser, una produzione messicana italiana. Storia tristissima di un padre, un contadino di una zona interna del Messico, che a stento sopravvive con i magri raccolti, che ha la notizia della morte di sua figlia, assassinata, a Città del Messico. Il lungo viaggio e il rapporto problematico con una città violenta e con la burocrazia viene addolcito dall’incontro di una ragazza, una prostituta, che lo aiuta nella ricerca, riconoscendo nel vecchio contadino suo padre morto a causa sua. Due vicende tristissime che si incontrano. Per fortuna le poltrone non erano comodissime e ho potuto vedere tutto il film è anche apprezzarne alcune indubbie qualità #mostradelcinemadivenezia #zapatosrojos
<< Indietro

Ultimi post

Love life

Ultimo film della giornata e ultimo anche dell’edizione 2022 della mostra del cinema di Venezia per quel che ci riguarda è un film giapponese, Love life,che...

Ti mangio il cuore

Appena finita la visione di “Ti mangio il cuore” di Pippo Mezzapesa (di cui ho amato Il bene mio), in una sala gremita, alla presenza del regista e degli...

Scarpe rosse

Non è stata una buona idea vedere un film lentissimo, con pochi dialoghi e pochissimo movimento alle 14:30! Si tratta di ZAPATOS ROJOS di Carlos Eichelmann...

L'immensità

Appena visto il film di Emanuele Crialese L’immensità. Confesso che temevo il “solito film italiano” e invece lo trovo un bel film, delicato e intenso,...