Blog

Sindaci e politiche culturali

Anche per dimostrare che non ho pregiudizi e che sono sempre pronto ad apprezzare posizioni e proposte anche di chi la pensa molto diversamente (anche di chi si ritiene depositario di ogni Verità e non perde occasione per lanciare accuse infamanti contro chi la pensa diversamente da se stesso), trovo sostanzialmente condivisibile il decalogo della politica culturale proposto ai sindaci da Tomaso Montanari. Troppe volte sindaci e assessori alla cultura si trasformano in 'animatori del villaggio vacanze', organizzando (con i nostri soldi) feste, concerti, spettacoli, mentre sarebbe necessario fissare regole chiare, svolgere una funzione di indirizzo e di controllo e valorizzare le energie e le competenze presenti in ogni realtà, facendo crescere o consolidando le professioni della cultura e anche l'imprenditoria culturale. Ecco, aggiungerei almeno una cosa al decalogo: favorire la costruzione con la cultura di occasioni di lavoro vero. Sbagliato continuare a contrapporre (in maniera elitaria e aristocratica) economia a cultura ma dobbiamo costruire, anche con la cultura, forme di economia migliore, sana, pulita, sostenibile, colta.
<< Indietro

Ultimi post

MOZIONE CSBCP PER UN MIGLIORE FUNZIONAMENTO DEI COMITATI SCIENTIFICI DEI MUSEI

Il Consiglio Superiore Beni Culturali e Paesaggistici nella riunione del 19 febbraio 2018 ha sviluppato una riflessione sul funzionamento dei Comitati...

Quasi giallo

Oggi ho presentato, sia pur rapidamente, 'Quasi giallo' di Enrico Giannichedda a TourismA. Un bel romanzo archeologico, che è al tempo stesso un giallo...

Un pensiero per un amico che non c'è più

Ho appena avuto la dolorosa notizia della scomparsa nella notte di un carissimo amico e un bravissimo collega, Donato Pastore, stroncato nel giro di poco...

Solidarietà al direttore del Museo Egizio Ch. Greco

Ecco cosa si minaccia! Si vorrebbe mandare via (ma in realtà non possono, ignorano anche che l'Egizio è gestito da una Fondazione e non dal...