Blog

Terra Alta

Finito di leggere 'Terra Alta' di Javier Cercas, regalatomi da amici che sanno della mia passione per i gialli-polizieschi. Un bel libro, molto particolare, non il classico poliziesco (e non perché non ci siano un omicidio anche molto cruento e una indagine), perché la vicenda di Melchor, il poliziotto trasferito in Terra Alta, regione tranquilla dove non succede mai nulla della Catalogna per proteggerlo da possibili ritorsioni di islamisti dopo che lui ha ammazzato alcuni terroristi, è molto complessa, da ragazzo di strada figlio di una prostituta, finito in prigione dove scopre la lettura dei romanzi dell'800 e in particolare 'I Miserabili' e poi divenuto poliziotto. Il romanzo di Victor Hugo è per certi aspetti un altro protagonista del romanzo di Cercas, che fa riflettere molto sul rapporto tra giustizia e ingiustizia, sulla giustizia che può essere ingiusta. Un bel libro, giustamente premiato con il premio Planeta.
<< Indietro

Ultimi post

L'arena diventi una "piazza" per riavvicinare i cittadini al Colosseo

È stato presentato il progetto risultato vincitore nel bando, pubblicato nello scorso mese di dicembre, per la realizzazione dell’arena del...

Pensavo fosse nave e invece era un pedalò

Nello scorso numero l’amico Luigi Fozzati, uomo di grande esperienza come archeologo subacqueo e funzionario ministeriale, ha salutato con entusiasmo la...

Premio Ceglie, la ricerca come missione universale

 Il 28 aprile dei cinque anni fa scompariva l’ingegner Renzo Ceglie, fondatore e per molti decenni protagonista di Edipuglia, la casa editrice...

Ricordando Simon Keay

Simon Keay ci ha lasciato il 7 aprile 2021, colpito da una rara malattia e dalle sue conseguenze. Una vicenda tragica che lo ha portato via troppo...