Blog

Un patrimonio italiano a Pisa e la lettera di una studentessa

Bella presentazione di 'Un patrimonio italiano' a Pisa nella splendida Gipsoteca dell'Università, con molti studenti e colleghi. Un bel dibattito. E poi, a fine presentazione ricevo questa email da una studentessa, una di quelle lettere che fa piacere ricevere perché danno più senso al nostro impegno. La pubblico (anonima) con il consenso dell'autrice:
"Gentile professore,

Mi chiamo Irene e sono una studentessa dell'Università di Pisa, nello specifico della facoltà di Lettere, curriculum antico. Oggi ho seguito la sua conferenza e sentivo il bisogno di ringraziarla sia per la sua presenza sia per l'entusiasmo che le sue parole mi hanno trasmesso. Vedere la fiducia in noi ragazzi, vedere quanto i giovani si impegnino ogni giorno, vedere come gli insegnanti lavorino con passione per salvare e far conoscere la bellezza è stato più che stimolante e ha dato nuova linfa all'amore già incondizionato che provo per ogni forma di arte ed in generale di cultura.
Sperando di non essere sembrata banale o retorica e ringraziandola, distinti saluti."


<< Indietro

Ultimi post

Non c'è conservazione senza sicurezza. Non c'è sicurezza senza prevenzione e manutenzione ordinaria

L’episodio di Santa Croce a Firenze rappresenta al tempo stesso una tragedia e anche un monito. Non ci può essere conservazione senza sicurezza. E...

“PER IL FUTURO DELLE BIBLIOTECHE E DEI MUSEI EX PROVINCIALI”

MOZIONE DEL CONSIGLIO SUPERIORE ‘BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI’ DEL MIBACT 16 OTTOBRE 2017 “PER IL FUTURO DELLE BIBLIOTECHE E DEI MUSEI...

Al Tropea Festival

Oggi sono stato a Vibo Valentia al Tropea festival. Prima considerazione: tantissima gente, sale tutte piene per le varie presentazioni-conversazioni che si...

Includere, riscoprire, valorizzare: la lectio magistralis di Giuliano Volpe

Inclusione, riscoperta, valorizzazione: queste le parole chiave della lectio magistralis tenuta da Giuliano Volpe, Presidente del Consiglio superiore...