Blog

Roubaix, Una Luce


Visto un gran bel film francese, “Roubaix, Una Luce” di Arnaud Desplechin. Un poliziesco non fondato sull'azione o sulla violenza, ma ambientato in una città postindustriale, una Roubaix notturna e dimessa, quasi completamente classificata come “zona sensibile”, nei giorni di Natale, popolata da un sottoproletariato di immigrati, sfigati, anziani, giovani disoccupati, spacciatori, con poliziotti molto umani e per nulla violenti che indagano su una serie di casi, risse, piccoli furti, fughe giovanili, uno stupro, uno strano incendio e la morte di una anziana signora. Il commissario, nordafricano lui stesso, solo e triste, intelligente e autorevole, dai tratti molto umani, che prova grande pietas verso l'umanità di cui deve occuparsi, comprese le due ragazze implicate nell'omicidio. Assolutamente consigliato.
<< Indietro

Ultimi post

Introduzione all'inaugurazione dei corsi del Dottorato PASAP_Med

 È per me un grande piacere dare ufficialmente avvio ai corsi del nuovo Dottorato di Ricerca in “Patrimonio archeologici, storici,...

E' necessario un “Cultural Recovery Plan

L’emergenza sanitaria che ancora viviamo ha colpito duramente molti settori dell’economia. Il mondo della cultura e del turismo sono in ginocchio. I...

Contro il fanatismo

Sto pericolosamente cedendo alle serie tv! Del resto sui canali normali c'è assai poco da vedere.
Dopo aver apprezzato 'La regina degli scacchi',...

Un paese bloccato

Il nostro Paese ha un problema serio di qualità degli apparati burocratici e in particolare della dirigenza. 
Nei decenni passati sono stati da...