Blog

Ethos

Finito di vedere la serie turca Ethos: un piccolo capolavoro. Storie quotidiane di un paese in cui il conflitto tra tradizione e modernizzazione, tra fede al limite (e anche oltre) del fanatismo e laicità, tra il capo velato e i capelli sciolti delle donne viene reso con delicatezza, pur senza togliere nulla alla drammaticità. Maschi fragili e alquanto stupidi che devono mostrarsi forti per rispettare un ruolo, donne forti costrette a forme di sottomissione e a vivere in maniera problematica gli affetti familiari o emancipate e occidentali ma non prive di problemi, conflitti e contraddizioni. Attori bravissimi, tutti, a cominciare dalla straordinaria protagonista Meryem, occhi bellissimi e vivaci, sorriso dolce. Interessante il rapporto con la psicanalista, l'algida Peri, famiglia ricchissima e studi in Occidente, che porta entrambe a rivedere se stesse. Ma straordinari tutti i rapporti, di Meryem con il fratello e la cognata depressa, di Peri con le sue amiche e in particolare con la sua psicanalista Gülbin, di quest'ultima con il suo 'compagno' playboy Sinan, di Meryem con l’hodja e di questo con sua moglie e sua figlia. Insomma un affresco della società turca con attenzione ai personaggi e ai loro contesti sociali, familiari, urbani e rurali. Immagini, fotografia, riprese fantastiche della Istambul dei grattaceli e delle periferie e delle campagne e del mondo rurale arretrato. Assolutamente da non perdere.

<< Indietro

Ultimi post

Spiegate a Zahi Hawass che l’Egizio di Torino non è uno scalcagnato museo di provincia

È proprio sicuro il ministro Sangiuliano di cambiare l'attuale brillante gestione affidandosi all’archeologo egiziano che rappresenta...

Gli indesiderati

Sono tornato finalmente al cinema. In un periodo dell'anno che vede i cinema deserti. Certo non è facile in una sala non climatizzata, ma con il...

Torna l'archeologia a Rai Radio3 con Andrea Augenti

Vite tra le rovine. I grandi protagonisti dell’archeologia Questo nuovo ciclo di trasmissioni dedicato all’archeologia porta in primo...

Mandare via Christian Greco crea un danno al Museo Egizio e a Torino

Sangiuliano ha cominciato a far trapelare il nome di Zahi Hawass alla presidenza della Fondazione. Una maniera indiretta per far fuori Greco, magari costretto a...