Blog

Il manoscritto

Ho letto il romanzo di Franck Thilliez, Il manoscritto, regalatomi da amici che conoscono la mia passione per i gialli. In realtà si tratta di un noir, anche molto duro e a tratti raccapricciante, con orrende vicende di violenza su giovani ragazze rapite. Scritto molto bene, con una trama intricata che si sviluppa con continui colpi di scena, una sorta di metaromanzo, nel quale la protagonista è scrittrice di romanzi gialli di successo con trame simili a quella che lei stessa vive dopo il rapimento d sua figlia, e non senza l'espediente del manoscritto ritrovato di un omonimo romanzo. Un po' deludente la conclusione (che nel manoscritto ritrovato sarebbe mancata e sarebbe stata scritta dal figlio dell'autore) con il protagonista delle efferate vicende narrate che svela tutti i segreti, anche se è molto intelligente e originale la trovata del finale aperto, che sembra lasciare incomprensibile chi si salva nel duello finale; per capirlo bisogna forse rileggere la prefazione, con il racconto del manoscritto ritrovato, fondamentale per capire alcuni passaggi (ovviamente non rivelo per non togliere il piacere della scoperta).
<< Indietro

Ultimi post

Spiegate a Zahi Hawass che l’Egizio di Torino non è uno scalcagnato museo di provincia

È proprio sicuro il ministro Sangiuliano di cambiare l'attuale brillante gestione affidandosi all’archeologo egiziano che rappresenta...

Gli indesiderati

Sono tornato finalmente al cinema. In un periodo dell'anno che vede i cinema deserti. Certo non è facile in una sala non climatizzata, ma con il...

Torna l'archeologia a Rai Radio3 con Andrea Augenti

Vite tra le rovine. I grandi protagonisti dell’archeologia Questo nuovo ciclo di trasmissioni dedicato all’archeologia porta in primo...

Mandare via Christian Greco crea un danno al Museo Egizio e a Torino

Sangiuliano ha cominciato a far trapelare il nome di Zahi Hawass alla presidenza della Fondazione. Una maniera indiretta per far fuori Greco, magari costretto a...