Blog

Scompare un grande storico dell'arte antica

Oggi è scomparso Paolo Moreno, grande storico dell'arte antica, per molti anni professore all'Università di Bari, poi a Roma Tre. Intere generazioni di archeologi e antichisti si sono formate seguendo le sue splendide lezioni (vere e proprie conferenze), sempre perfettamente preparate e curatissime (ricordo che era impossibile parlargli o disturbarlo prima della lezione quando sistemava le diapositive nel carrello) e i suoi approfonditi seminari su Lisippo. Non sono stato suo allievo e non ho sostenuto esami con lui durante il mio percorso di studi (era a Roma, ma poi tornò per alcuni anni a Bari quando mi ero nel frattempo laureato con Raffaella Cassano), ma mi piaceva seguire lo stesso le sue lezioni oltre a leggere i suoi lavori, apprezzando anche le sue straordinarie capacità divulgative. Era una persona sempre gentile ed elegante. Ed era anche molto curioso verso un'archeologia ,molto diversa da quella che lui praticava (era e restava uno storico dell'arte antica), come ho potuto verificare anche nei miei confronti. Ricordo con piacere e nostalgia un bellissimo viaggio di studio fatto insieme in Turchia, anche con il mio amico Gigi Todisco, suo allievo diretto. In questo momento triste, ricordo in particolare quegli anni nell’Istituto di Archeologia al primo piano dell’Ateneo, quando Paolo era direttore e un affermato professore e io un laureando rappresentante degli studenti e poi un neolaureato, e Paolo mi chiese di dargli del tu; giornate intere in quelle tre stanze, con Raffaella, Gigi, Vincenza, Marcella, Lino e la signora Marin, e poi Giovanniello e la signora Pasquina. Anni importanti, un pezzo della nostra vita. E Paolo era sempre una presenza autorevole, rigorosa, dal profilo internazionale.
Un abbraccio affettuoso alla sua famiglia e ai suoi allievi.


<< Indietro

Ultimi post

L'arena diventi una "piazza" per riavvicinare i cittadini al Colosseo

È stato presentato il progetto risultato vincitore nel bando, pubblicato nello scorso mese di dicembre, per la realizzazione dell’arena del...

Pensavo fosse nave e invece era un pedalò

Nello scorso numero l’amico Luigi Fozzati, uomo di grande esperienza come archeologo subacqueo e funzionario ministeriale, ha salutato con entusiasmo la...

Premio Ceglie, la ricerca come missione universale

 Il 28 aprile dei cinque anni fa scompariva l’ingegner Renzo Ceglie, fondatore e per molti decenni protagonista di Edipuglia, la casa editrice...

Ricordando Simon Keay

Simon Keay ci ha lasciato il 7 aprile 2021, colpito da una rara malattia e dalle sue conseguenze. Una vicenda tragica che lo ha portato via troppo...