Blog

Due papi (diversi e pur così vicini)

Ho visto un film eccellente, che consiglio vivamente. I due papi, con un Anthony Hopkins superbo nella parte di papa Benedetto XVI e un ottimo Jonathan Pryce in quella di papa Francesco, peraltro entrambi molto somiglianti ai protagonisti interpretati. Un film capace di raccontare la vicenda delle dimissioni e la staffetta tra due papi che più diversi e distanti non potevano essere con tanti dettagli sul contesto storico e sui due personaggi, in grado di rendere simpatico Ratzinger, per sua natura poco empatico, che capisce che per salvare la chiesa serviva Bergoglio, e di raccontare anche le vicende a dir poco problematiche di Bergoglio durante la dittatura militare. Bellissimi i dialoghi. Splendide le immagini nella cappella Sistina o nella residenza estiva di Castelgandolfo. Strepitosa la scena finale, che non descrivo per non togliere il piacere della sorpresa. Assolutamente da vedere.
<< Indietro

Ultimi post

L’idea che i parchi archeologici sono riconoscibili perché delimitati da una cinta muraria, non vale per il nostro Paese.

In Italia la piaga dell’incuria molto spesso sanguina, ma potrebbe facilmente rimarginarsi se tutti i cittadini realizzassero di abitare veri e propri...

Il commiato del commissario

Ho molto amato Camilleri, sia i romanzi di Montalbano sia (in particolare) i suoi romanzi storici. La concessione del telefono è, ad esempio, un...

Canosa, città museo nel segno di Sabino: il vescovo-santo che la fece grande

Canosa è una delle capitali dell’archeologia pugliese, e non solo. La sua storia è lunghissima e le tracce archeologiche del suo passato...

Gente del Sud

Ecco un libro che consiglio in maniera convintissima. Gente del Sud di Raffaello Mastrolonardo. Lo faccio da semplice lettore, senza alcuna pretesa da...