Blog

I mondi romani


A Parigi ho potuto vedere il manuale Les mondes romains curato da Ricardo Gonzales Villaescusa, Giusto Traina e Jean-Pierre Vallat, nel quale ho curato due capitoli. Sono tra gli autori e dunque sono di parte, ma lo stesso tengo a sottolineare la novità e l’originalità di questo manuale, che offre non solo una visione plurale del mondo romano (fin dal titolo) ma anche uno spazio assai ampio all’archeologia e un’attenzione particolare ai vari sistemi di fonti. Un manuale di oltre 450 pagine, organizzato per temi e casi di studio, che offre una prospettiva molto aggiornata del dibattito storiografico e dei nuovi filoni di ricerca, con il contributo di una équipe internazionale costituta a una trentina di studiosi.
<< Indietro

Ultimi post

La Puglia rupestre ha un cuore medievale nascosto nella Lama d’Antico,

L’habitat rupestre rappresenta una delle peculiarità di lunga durata della Puglia, fortemente legata alle sue caratteristiche geomorfologiche, in...

Vieste, non solo mare negli insediamenti dell’antica Uria. Un tuffo nella storia

Vieste è la capitale pugliese del turismo. Negli scorsi anni ha raggiunto il record di due milioni di presenze. Quest’anno è ancora...

L’italia intera si mobilita a favore della salvaguardia del patrimonio culturale Sicilia. “Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini”

 “Incredibile è stata la mobilitazione nazionale a favore della Sicilia e della salvaguardia del suo patrimonio”, questa la...

Viaggio nell’Italia virtuosa. Il primo miglio della via Appia

La via Appia - la strada che collegava Roma con Brindisi - è forse la più nota delle vie consolari romane. Da qualche anno è...