Blog

L'immensità

Appena visto il film di Emanuele Crialese L’immensità. Confesso che temevo il “solito film italiano” e invece lo trovo un bel film, delicato e intenso, capace di affrontare senza retorica e senza gli insopportabili luoghi comuni del politicamente corretto un tema importante, con la figura di Adriana/Andrea un ragazzo adolescente nel corpo di una ragazza, in una famiglia alto borghese degli anni Settanta, e il rapporto mamma figli. Bravissima Penelope Cruz, nella parte di Clara moglie infelice e nadre di tre ragazzi con i quali ha un rapporto speciale fondato sul gioco e sulla fantasia, una spanna sopra gli altri attori, bravi i ragazzi, perfetta l’ambientazione anni Settanta, abiti, arredi, auto, contesto sociale borghese, meravigliosa la colonna sonora con alcuni brani celebri e splendide interpretazioni di Clara nelle vesti di Raffaella Carrá e Patty Oravo e di Adri in quelle di Adriano Celentano e Jonny Dorelli, che producono non poche emozioni negli spettatori (certamente in me!). Bello, da vedere. #mostradelcinemadivenezia #limmensità #emanuelecrialese
<< Indietro

Ultimi post

La stranezza

Visto “La stranezza” di Roberto Andò: film assolutamente delizioso, molto curato in tutti i dettagli, con un’ambientazione perfetta, una meravigliosa...

Colibrì

Visto Il colibrì della Archibugi: confesso che non mi ha affatto convinto. Non ho letto il libro di Veronesi e dubito che a questo punto lo leggerò, ma il...

A tavola con la cultura

“Con la cultura non si mangia”. Si è parecchio abusato di quest’espressione (che un po’ riecheggia l’oraziano Carmina non dant panem), attribuita...

Viaggio a Siponto

Per un giorno, sabato 8 ottobre, l’area archeologica di Siponto si è riempita di vita. La ricostruzione di una serie di attività tipiche di una città...