Blog

Nuova missione a Chengdu

Nuova missione a Chengdu, la terza alla quale partecipo nel giro di poco più di un anno. Questa volta l'impegno riguarda un corso di formazione per architetti e archeologi sui temi dell'archeologia urbana. E' anche l'occasione per una riunione ufficiale per esaminare il progetto di sistemazione del sito archeologico urbano di Donghuamen, oggetto di un grande importante scavo. Si visita anche la struttura di un vecchio albergo dismesso, che nel giro di un paio di anni diventerà la nuova sede dell'istituto di archeologia del Sichuan e del centro sino-italiano di archeologia. Si visita nuovamente il bel museo (privato; un museo d'impresa) della produzione della grappa cinese secondo sistemi tradizionali e, infine, il sito e il museo di Jinsha, con i meravigliosi laboratori, dove si tiene anche la cerimonia finale del corso. Un soggiorno intenso e molto produttivo, tappa di una collaborazione che prende sempre più forma, a partire da un accordo tra la provincia del Sichuan e il, MANN di Napoli (Paolo Giulierini) e che spero possa diventare sempre più sistematica, coinvolgendo anche i nostri allievi e collaboratori, per creare una generazione di ricercatori davvero internazionale.
<< Indietro

Ultimi post

Parasite-paradise

Ho visto il film Parasite, di recente vincitore a Cannes. Un film molto originale, per certi versi spiazzante, divertente e paradossale ma anche drammatico e...

Archeologia, riportiamo a casa il tesoro di Lucera: il crowdfunding per restituire alla comunità tre antiche teste

Tra il 1934 e il 1935, Renato Bartoccini, allora soprintendente alle Antichità della Puglia, condusse scavi nell'area della villa comunale di Lucera,...

«Per Palazzo d’Avalos il ministero pensa a un intervento concreto»

Parla l’archeologo Giuliano Volpe, ex presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali fino allo scorso anno di Federico...

Giusto che l'Uomo Vitruviano vada a Parigi, ma non può essere il Tar a decidere

Il TAR del Veneto ha respinto il ricorso con il quale Italia Nostra chiedeva di bloccare il prestito al Louvre dell’Uomo Vitruviano di Leonardo...