Blog

Roubaix, Una Luce


Visto un gran bel film francese, “Roubaix, Una Luce” di Arnaud Desplechin. Un poliziesco non fondato sull'azione o sulla violenza, ma ambientato in una città postindustriale, una Roubaix notturna e dimessa, quasi completamente classificata come “zona sensibile”, nei giorni di Natale, popolata da un sottoproletariato di immigrati, sfigati, anziani, giovani disoccupati, spacciatori, con poliziotti molto umani e per nulla violenti che indagano su una serie di casi, risse, piccoli furti, fughe giovanili, uno stupro, uno strano incendio e la morte di una anziana signora. Il commissario, nordafricano lui stesso, solo e triste, intelligente e autorevole, dai tratti molto umani, che prova grande pietas verso l'umanità di cui deve occuparsi, comprese le due ragazze implicate nell'omicidio. Assolutamente consigliato.
<< Indietro

Ultimi post

Gucci a Castel del Monte

Sta suscitando scalpore (e, come sempre, anche polemiche) la scelta di Gucci di presentare la sua nuova collezione il prossimo 16 maggio nello spettacolare...

Schegge di paura

Bello vedere film non recenti sulle varie piattaforme anche ora che siamo quasi fuori (ma sarà vero?) dalla pandemia, o almeno dal lockdown. Visto su Amazon...

Anatomia di uno scandalo"

Vista su Netflix la miniserie americana "Anatomia di uno scandalo" (Very British Scandal), che pare stia avendo un gran successo. Basata sull'omonimo romanzo...

Finale a sorpresa

Visto 'Finale a sorpresa', film delizioso e intelligente, con tre attori bravissimi, una (Penelope Cruz) nella parte di una registra d'avanguardia, stravagante,...