Blog

Santa Maria CV: le potenzialità ancora inespresse di Capua

Torno sempre volentieri a Santa Maria Capua Vetere, in particolare all'anfiteatro campano e dagli amici che gestiscono l'arena Spartaco. Capua è una realtà archeologica straordinaria. L'anfiteatro, monumento notevole che meriterebbe un intervento di restauro e di sistemazione (un finanziamento di alcuni milioni fu assegnato dal precedente ministro con il pieno sostegno del consiglio superiore BCP) capace di dare non solo ai visitatori la possibilità di comprendere meglio il complesso ma anche una nuova funzione al monumento (perché no anche per attività culturali e spettacoli di alto livello). A due passi dall'anfiteatro passala via Appia, che è oggetto di progetti e finanziamenti significativi. Un progetto (Appia felix) potrebbe valorizzare il percorso e tutti i monumenti che lo costeggiano. Questa volta ho potuto visitare il mitreo, altro monumento veramente straordinario, tra i meglio conservati luoghi di culti di questa religione orientale in Italia. Il Polo museale sta lavorando sodo e la collega che si occupa di questi monumenti, Ida Gennariello è molto attiva e capace. Capua, città romana di primo piano, capoluogo della provincia tardoantica e sede di una delle più importanti sedi episcopali paleocristiane, rappresenta una opportunità unica anche per la crescita di una delle zone più problematiche d'Italia. Ma servono nuove soluzioni più innovative, più coraggiose, più inclusive, nella gestione, nella promozione, nella comunicazione di questo sito, come già si è cominciato a fare. Sono ottimista.
<< Indietro

Ultimi post

il dramma interiore di Miss Marx

Miss Marx è un bel film, certamente interessante, da vedere, ma non è un capolavoro (ovviamente a mio parere; ho letto recensioni molto...

«La “primavera culturale pugliese” è merito del centro sinistra»

di Stefano Miliani
«Bisogna salvare e mantenere la primavera culturale pugliese». Giuliano Volpe, archeologo, foggiano, in questa...

Una serata di cultura a Bitonto

Domenica sera, 13 settembre,, nel bel contesto del chiostro di San Francesco della Scarpa a Bitonto, complesso che ospita il Museo Diocesano con opere di grande...

Grazie Mario

Abbiamo perso Mario Torelli, un grandissimo archeologo, uno straordinario intellettuale, con conoscenze vastissime e una curiosità sterminata. Un...