Blog

Scrivere nell'ombra

Altro film carino: Wife, vivere nell'ombra, con due ottimi attori protagonisti, Jonathan Pryce (nel ruolo di Joe Castleman, scrittore che vince il Nobel per la letteratura) e una sublime Glenn Close nel ruolo di sua moglie Joan. Nella realtà chi ha un vero talento per la scrittura è lei, prima giovane promettente studentessa che si innamora del suo professore di letteratura, poi sua moglie e suo gost writer, quando si convince che una donna scrittrice non avrebbe mai avuto successo nell'America degli anni 50-60. Non è solo un film sulla discriminazione femminile e sull'emancipazione (cosa che potrebbe essere quasi scontata), ma anche sull'amore, sul rapporto simbiotico tra i due attraverso la scrittura, sull'ambizione, diversa tra marito e moglie ma in entrambi forte, in lui per un narcisistico desiderio di emergere accompagnato da una sostanziale debolezza, in lei nel bisogno di scrivere e die essere letta anche per il tramite di un altro. Un film piacevole che merita di essere visto.
<< Indietro

Ultimi post

Liberalizziamo finalmente l'uso delle foto dei beni culturali

Giorni fa ho ricevuto per conoscenza la lettera di risposta da parte di una piccola casa editrice scientifica, specializzata nell'archeologia (una delle varie...

Scrivere nell'ombra

Altro film carino: Wife, vivere nell'ombra, con due ottimi attori protagonisti, Jonathan Pryce (nel ruolo di Joe Castleman, scrittore che vince il Nobel per la...

Il bene mio

Ho appena visto un bel film, tenero e denso di significato, ‘Il bene mio’ di Pippo Mezzapesa. Un Sergio Rubini straordinariamente bravo (ma in...

A proposito del MArTa

Non so se il ministro e vicepremier Luigi Di Maio abbia mai avuto l’occasione di visitare il MARTA, il Museo Archeologico di Taranto, e se la sua...