Blog

Scrivere nell'ombra

Altro film carino: Wife, vivere nell'ombra, con due ottimi attori protagonisti, Jonathan Pryce (nel ruolo di Joe Castleman, scrittore che vince il Nobel per la letteratura) e una sublime Glenn Close nel ruolo di sua moglie Joan. Nella realtà chi ha un vero talento per la scrittura è lei, prima giovane promettente studentessa che si innamora del suo professore di letteratura, poi sua moglie e suo gost writer, quando si convince che una donna scrittrice non avrebbe mai avuto successo nell'America degli anni 50-60. Non è solo un film sulla discriminazione femminile e sull'emancipazione (cosa che potrebbe essere quasi scontata), ma anche sull'amore, sul rapporto simbiotico tra i due attraverso la scrittura, sull'ambizione, diversa tra marito e moglie ma in entrambi forte, in lui per un narcisistico desiderio di emergere accompagnato da una sostanziale debolezza, in lei nel bisogno di scrivere e die essere letta anche per il tramite di un altro. Un film piacevole che merita di essere visto.
<< Indietro

Ultimi post

Un’eredità da riconquistare. Libero accesso e riforme dei beni culturali

G. Volpe, Un’eredità da riconquistare. Libero accesso e riforme dei beni culturali, in R. Auriemma (a cura di), La democrazia della...

Spunti per un progetto di valorizzazione del teatro di Taormina

G. Volpe, Spunti per un progetto di valorizzazione del teatro di Taormina, in Lifting Theatre. La straordinaria risposta alla sfida del G7 di Taormina, a cura...

La gestione dal basso del patrimonio culturale a Napoli

Il giorno 18 dicembre 2018 alle ore 10.00 si terrà a Napoli, presso la Fondazione Ezio de Felice, la presentazione del censimento degli innovatori...

In mostra i mosaici di San Giusto a Lucera

In questi giorni di dicembre, nel 1995, 23 anni fa (!), con un gruppo di giovani archeologi dell'Università di Bari scoprivamo la prima chiesa di San...