Blog

Un esperimento riuscito

Era un esperimento. Quello di organizzare a teatro, di domenica mattina, una conferenza di archeologia, insieme alla musica. Non era un esperimento facile, dal risultato scontato. Credo che il risultato sia stato positivo. Circa 200 persone a teatro, tutte molto interessate e molto soddisfatte. 
Bisogna però essere onesti e non nascondersi anche le note preoccupate: età media alquanto alta, una cerchia di persone interessate che segue le varie rassegne ma che si fa fatica ad allargare, pochissimi i giovani, praticamente nessuno studente liceale e direi anche universitario (mi chiedo: ma come è possibile? perché gli studenti, anche quelli di licei classici e artistici e quelli degli studi universitari umanistici, hanno così poco interesse a seguire una conferenza su un sito così importante e noto come Pompei? quali nuove forme dobbiamo escogitare per attirarli?), pochissimi i colleghi docenti. 
Ma comunque è stato un risultato positivo che ci invita a proseguire su questa strada e su altre ancora, per la diffusione della cultura e della conoscenza storica. La Fondazione Apulia felix continuerà, con chiunque vorrà esserci, a creare occasioni di approfondimento e di riflessione su vari temi e a investire anche nella costruzione di strumenti di imprenditoria culturale.

<< Indietro

Ultimi post

Viaggio nell’Italia virtuosa. La città romana di Suasa

Nella quarta tappa del viaggio nell’Italia virtuosa, Giuliano Volpe ci accompagna nel Parco Archeologico Regionale della città romana di Suasa: un...

Presentazione del Progetto di valorizzazione della Fortezza di Lucera

Recentemente è stato consegnato al Comune di Lucera il ‘Progetto di Valorizzazione della Fortezza Sveva-Angioina di Lucera’ elaborato a cura...

“Ripartire dalla cultura significa parlare del futuro del nostro Paese”

Le nostre interviste al tempo del coronavirus Giuliano Volpe è da febbraio 2020 Consigliere del Ministro Dario Franceschini...

Archeologia pubblica a Unibo

Mercoledì 13 maggio alle ore 17:00 discuterò con il caro amico e collega Andrea Augenti i contenuti del mio nuovo libro 'Archeologia pubblica....