Blog

Insediata la Commissione per l'Area Archeologica Centrale di Roma

Si è insediata questa mattina (5 settembre) al Mibact, alla presenza del ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini e del sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino, la commissione di esperti con il compito di definire un piano strategico per la sistemazione e lo sviluppo dell’area archeologica centrale di Roma. La commissione elaborerà tutte le problematiche connesse alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale dell’area archeologica e concluderà i lavori entro il 31 dicembre 2014. 
Ringraziando i componenti per aver accettato questo ‘prestigioso incarico’, il ministro Franceschini ha aperto ufficialmente i lavori auspicando che “in tempi brevi, entro la fine dell’anno, questa commissione produca un progetto condiviso di destinazione del parco archeologico urbano più importante del mondo. Un progetto – ha concluso Franceschini – che non dovrà sottrarre quest’area alla città ma, al contrario, renderla ancora più fruibile - dai turisti e dai cittadini - nella sua bellezza”. 
Il Sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino ha sottolineato “l’importanza del lavoro della Commissione, e le grandi opportunità – per cittadini e turisti - di avere un parco archeologico, unico al mondo, al centro della città e in tempi brevi. Ovviamente – ha aggiunto – questo implica la necessità di una grande attenzione nel disegnare l’area, affinché possa essere fruibile da tutti e al tempo stesso non costituire un problema in termini di vivibilità quotidiana”. 
La commissione è presieduta dal presidente del Consiglio superiore dei beni culturali, Giuliano Volpe, ed è composta dalla professoressa Laura Ricci, dal professor Michel Gras. dalla professoressa Tiziana Ferrante, dal professor Adriano La Regina e dal professor Claudio Strinati. 

La Commissione ha già stabilito le modalità e il calendario dei lavori. Tutti i componenti hanno ringraziato il ministro Franceschini e il sindaco Marino per la fiducia accordata e hanno manifestato ampia disponibilità e grande spirito di servizio civico nell’affrontare un tema assai complesso, con il quale si sono misurati nel tempo studiosi, associazioni, progettisti, politici, e che tuttora alimenta un grande dibattito. Sono oltre trenta, infatti, gli anni trascorsi in discussioni e polemiche, con la contrapposizione, spesso ideologica di visioni, proposte, progetti.

Come ha sottolineato il presidente Giuliano Volpe, “oggi non solo le conoscenza delle fasi antiche e post-antiche sono notevolmente cresciute, ma è cambiata anche l’idea di rapporto tra archeologia e città, tra antichità e modernità, così come si è profondamente modificata la concezione stessa di ‘Parco’. La commissione – ha auspicato il prof. Volpe - affronterà questo impegno con spirito laico, privo di pregiudizi, e con la volontà di affrontare il tema in maniera globale, olistica, unitaria, senza i limiti imposti da visioni settoriali e disciplinari. Ogni disciplina è necessaria per approfondire la conoscenza, ma nessuna deve pretendere di essere la sola a indicare la soluzione o di imporre dei ‘no’ preconcetti”. Si cercherà di cogliere nelle varie proposte, spesso contrapposte, tutti gli aspetti positivi, per giungere ad una sintesi di alto profilo culturale, evitando soprattutto ogni rischio di separazione tra il centro attuale di Roma e quello antico, tra archeologia e cittadini; una sintesi capace di tutelare e valorizzare il patrimonio culturale e di rendere più vivibile, più moderna e più bella la città”. 

Un risultato pare già raggiunto: non si realizzerà più la prevista cancellata intorno al Colosseo.

<< Indietro

Ultimi post

Giuliano Volpe, prof archeologo candidato a Bari: “Una card per regalare biglietti di musei e concerti ai giovani in cambio del volontariato”

Giuliano Volpe, prof archeologo candidato a Bari: “Una card per regalare biglietti di musei e concerti ai giovani in cambio del...

Buona campagna elettorale a tutti/e

Stasera al Parco 2 Giugno saranno presentate le liste che sostengono la candidatura di Michele Laforgia. Ci sarò anch'io, che come tanti altri candidati...

La mia candidatura con "Laforgia sindaco"; ecco perché

Ho accettato di presentare la mia candidatura per il consiglio comunale di Bari nella lista “Laforgia sindaco”. L’ho fatto perché me...

Una campagna elettorale di idee e progetti, non di chiacchiere e polemiche

Una campagna elettorale, anche se breve, dovrebbe rappresentare un momento di riflessione e di progettazione collettiva del futuro, in questo caso del futuro...