Blog

A un mese dalle elezioni

Esattamente tra un mese si voterà per eleggere il nuovo rettore di Unifg. Sta per chiudersi, finalmente, un periodo caratterizzato da una gestione burocratica e autocratica, sul quale esprimo un giudizio completamente negativo sotto vari profili (compreso quello personale e quello relativo al comparto dell’archeologia e dei beni culturali in questi ultimi sei anni sistematicamente colpiti).
Tre i candidati. Auspico un confronto aperto e vero, leale e rispettoso, che consenta di far emergere i progetti in una fase difficilissima per le Università, soprattutto quelle piccole e meridionali come la nostra.
Ricordo altre campagne elettorali universitarie che prevedevano laboratori programmatici e gruppi di lavoro, e soprattutto incontri pubblici, confronti tra e con i candidati e con l'intera comunità accademica. Ricordo anche blog appositamente istituiti nel sito web istituzionale che consentivano ai candidati di illustrare i programmi, di confrontarsi e di dialogare con gli elettori. Una università afasica, chiusa in sé stessa, quasi narcotizzata, che, a un mese dall'elezione del prossimo rettore che la governerà per i prossimi sei anni, non si confronta sui progetti per il suo futuro come può contribuire alla costruzione del futuro dei giovani che forma e a quello di una città, di un territorio, di un Paese?


<< Indietro

Ultimi post

Parasite-paradise

Ho visto il film Parasite, di recente vincitore a Cannes. Un film molto originale, per certi versi spiazzante, divertente e paradossale ma anche drammatico e...

Archeologia, riportiamo a casa il tesoro di Lucera: il crowdfunding per restituire alla comunità tre antiche teste

Tra il 1934 e il 1935, Renato Bartoccini, allora soprintendente alle Antichità della Puglia, condusse scavi nell'area della villa comunale di Lucera,...

«Per Palazzo d’Avalos il ministero pensa a un intervento concreto»

Parla l’archeologo Giuliano Volpe, ex presidente del Consiglio superiore dei Beni culturali fino allo scorso anno di Federico...

Giusto che l'Uomo Vitruviano vada a Parigi, ma non può essere il Tar a decidere

Il TAR del Veneto ha respinto il ricorso con il quale Italia Nostra chiedeva di bloccare il prestito al Louvre dell’Uomo Vitruviano di Leonardo...